logo
scrivi il tuo futuro nel cielo
L’Accademia Aeronautica situata sulla collina della baia di Pozzuoli forma gli ufficiali nei seguenti ruoli: Naviganti ruolo normale, specialità Piloti o Navigatori; Ingegneri; ruolo normale delle Armi; ruolo normale del Commissariato Aeronautico. Pertanto per chi voglia accedere alla carriera quale Ufficiale in Servizio Permanente Effettivo nei succitati ruoli può partecipare al concorso per l’ammissione alla 1° classe dell’Accademia, un concorso che ha cadenza annuale periodica (solitamente dicembre/gennaio), ed è pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 4^ serie speciale concorsi ed esami. Gli Allievi Ufficiali del ruolo Naviganti normale (piloti e navigatori) e del ruolo delle Armi seguono i corsi regolari della durata di quattro anni accademici al termine del quale conseguono la laurea in Scienze Politiche. L’Allievo Pilota svolge attività di volo presso il 70 stormo di Latina su velivoli SF-260 già dal primo anno finalizzata al conseguimento del Brevetto di Pilota d’Aeroplano (BPA). Completata questa prima fase l’addestramento prosegue o presso la scuola volo di Lecce su velivoli MB-339 o negli Stati Uniti per il conseguimento del Brevetto di Pilota Militare (BPM). Al termine, rivestito il grado di Tenente, a seconda delle attitudini evidenziate e delle esigenze della Forza Armata, si viene destinati presso i Reparti Operativi oppure si prosegue l’iter addestrativo per elicotteristi (presso il 72° stormo di Frosinone), ovvero per abilitazione su velivoli AM-X (presso il 32° stormo di Amendola), per abilitazione su velivoli F-104 ASA (presso il 4° stormo di Grosseto), oppure per l’abilitazione su velivoli Tornado (presso Cottesmore (UK));Il navigatore cui è devoluta la gestione delle apparecchiature elettroniche di bordo dei velivoli biposto (MRCA Tornado), svolge attività di volo presso il 70 stormo di Latina su velivoli SF-260 già dal primo anno finalizzata al conseguimento del Brevetto di Navigatore d’Aeroplano (BNA). Completata questa prima fase l’addestramento prosegue presso la scuola volo di Lecce su velivoli MB-339 e successivamente negli Stati Uniti per il conseguimento della specializzazione di Navigatore. Al termine, rientrato in Italia dopo aver continuato l’addestramento nuovamente a Lecce e dopo aver effettuato alcune missioni sul simulatore di volo viene assegnato a Cottesmore (UK) per il conseguimento del Brevetto di Navigatore Militare. L’ufficiale del ruolo normale delle Armi segue i corsi regolari della durata di quattro anni accademici al termine dei quali consegue la laurea in Scienze Politiche. Al termine viene inviato presso i Reparti e gli Enti dell’AM dove svolge la propria attività nelle installazioni militari specializzandosi in uno dei seguenti settori: difesa aerea, controllo traffico aereo, telecomunicazioni, informatica, logistica, etc. L’ufficiale del ruolo normale del Corpo di Commissariato segue i corsi regolari della durata di quattro anni accademici al termine dei quali consegue la laurea in giurisprudenza ad indirizzo pubblicistico. Al termine viene inviato presso i Reparti e gli Enti dell’AM dove svolge la propria specifica attività con funzioni direttive presso gli Uffici amministrativi periferici per poi proseguire la carriera presso gli Enti Centrali con funzioni studio e consulenza giuridica. La durata dei corsi per gli Allievi Ingegneri è invece di cinque anni accademici, al termine dei quali conseguono la laurea in Ingegneria nell’indirizzo specifico in funzione delle esigenze della Forza Armata. L’ufficiale del ruolo ingegneri, terminata l’Accademia con il grado di Tenente, viene assegnato ai Reparti di Volo o di Manutenzione dove sovraintende all’efficienza dei mezzi e delle infrastrutture aeronautiche. Tutti gli insegnamenti impartiti presso l’Accademia Aeronautica sono riconosciuti validi ai fini universitari secondo la normativa vigente.

Quando, dove, come...
...per saperne di più...

Concorso dell’Accademia Aeronautica
I principali requisiti richiesti sono:
Cittadinanza italiana;
Godimento diritti civili e politici;
Non essere stati riformati alla visita di leva;
Età compresa tra i 17 compiuti al 31.12 dell’anno del concorso e non aver superato i 22 anni alla data del 31.12 
dell’anno del concorso. Limite elevato (per i non naviganti) del periodo di servizio prestato nella Forza Armata 
per un massimo di 3 anni;
Per i candidati di sesso femminile: età compresa fra i 17 anni compiuti al 31.12 dell’anno del concorso e non aver 
superato i 25 anni alla data del 31.10 dell’anno del concorso;
Idoneità psicofisica ed attitudinale al servizio incondizionato (DM 18.04.1990); 
I concorrenti di sesso femminile partecipano con riserva di emanazione dei decreti previsti;
Consenso dei genitori, se minorenni;
Essere celibi o vedovi, comunque senza prole;
Statura minima di 1,65 m. e, per i naviganti, non superiore a 1.90mt;
Abbiano conseguito, o siano in grado di conseguire nell’anno scolastico durante il quale si partecipa al concorso un 
titolo di studio che consenta l’iscrizione all’Università.


Modalità di svolgimento delle prove
Vengono ammessi alle successive prove un numero di candidati pari a 15 volte i posti a concorso per il ruolo naviganti e 10 posti per gli altri ruoli Accertamenti fisio-psico-attitudinali (presso il centro di selezione Am di Guidonia) I concorrenti idonei alla preselezione saranno convocati per la visita medica generale - 1ma fase – ai sensi del DM 18.04.1990 (allegato "B" al bando). Prova scritta di lingua italiana La prova si intende superata con un punteggio non inferiore a 21/30, sarà data comunicazione scritta ai soli idonei. Svolgimento di un tema estratto a sorte su uno dei tre argomenti di cultura generale formulati dalla Commissione (cfr.allegato "C"del bando). L’esame tende a verificare il grado di padronanza della lingua italiana scritta , la maturità di pensiero e la capacità di esprimere le proprie idee in maniera corretta, semplice e chiara. Tirocinio psico-attitudinale I candidati giudicati idonei saranno ammessi alla successiva prova che si svolge nel giorno indicato nella lettera di convocazione. Durante la permanenza presso l’Accademia (solitamente per un periodo non superiore a 15 giorni), i candidati, che dovranno attenersi alle norme di vita interna, effettueranno un programma di attività teso a verificare il possesso delle doti di carattere e qualità richieste per la futura nomina ad ufficiale. In particolare accertamenti sulle qualità attitudinali e caratteriologiche della loro personalità, l’adattamento alla vita collettiva alla disciplina militare e all’efficienza fisica. I candidati frequenteranno alcune lezioni di matematica e fruiranno di vitto ed alloggio a carico dell’Amministrazione. Esame orale di matematica La prova si intende superata con un punteggio non inferiore a 21/30. Verte sul programma in allegato "C" al bando di concorso. Esame orale facoltativo di lingua estera Colloquio diretto ad accertare la buona concoscenza della lingua. Ai concorrenti che supereranno la prova verrà assegnata una votazione in trentesimi cui corrisponde un coifficente valido per la graduatoria finale: da 00 a 20.999 = 0.00 da 21 a 23.999 = 0.50 da 24 a 26.999 = 0.75 da 27 a 30.000 = 1.00 La presente scheda contenente un estratto, a fini conoscitivi, di informazioni a carattere generale, non è vincolante per l’Amministrazione, per l’esatta conoscenza dei necessari requisiti si rinvia ai bandi di concorso pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale
torna alla homepagehome