HOME


 La Nuova Zelanda

Superficie

Kmq

270.534

Abitanti

Milioni

4

Densità

Ab/Kmq

13

Lingua

 

Inglese

Moneta

 

Dollaro neozel.

Religione

 

Protestante, animista

Forma di governo

 

Stato indipendente aderente al Commonwealth

 

 

Territorio

 

La Nuova Zelanda è un arcipelago circondato dall'Oceano Pacifico meridionale.

Il territorio della Nuova Zelanda è formato da due isole principali, del nord e del sud, e da una serie di isole minori. L'isola del nord e quella del sud, sono separate dallo stretto di Cook largo appena 26 Km. La maggior parte delle isole sono di origine vulcanica, cioè formate da vulcani emersi dall'oceano in epoche lontane.

Il territorio si estende da sud-ovest a nord-est per circa 1500 km ed è largo al massimo 200 km.

Le coste sono molto diverse tra loro: ci sono montagne che finiscono a picco nel mare e spiagge.

Nell'isola nord ci sono numerosi ed alti vulcani che sono ancora attivi. Tra essi i principali sono il Ruahpeu (2797 m.) e il Tongariro (1968 m.). Oltre i vulcani vi sono numerose solfatare e geysers che formano sorgenti termali di fanghi ed acqua calda.

Nell'isola del sud vi sono montagne molto alte: le alpi Neozelandesi che superano i 3000 m. di altezza; il monte più alto è il monte Cook (3764 m.). Vi sono anche ampie zone pianeggianti che scendono verso il mare (Pianura di Canterbury).

 

In Nuova Zelanda, a causa delle grandi piogge e dello scioglimento estivo dei ghiacciai ci sono molti fiumi e laghi ma non sono ne molto lunghi ne grandi.

 

Il clima della Nuova Zelanda risente molto dell'Oceano che la circonda. E' spesso molto umido e con grandi e lunghe piogge; si hanno circa 200 giorni l'anno di pioggia o neve sulle montagne. La temperatura media è comunque mite ed il clima si definisce "temperato oceanico".

La caratteristica della fauna neozelandese è rappresentata dalla grande quantità di uccelli. Gli unici mammiferi sono due razze di pipistrelli, gli altri sono stati introdotti dalla colonizzazione inglese: cervi, daini, cani e topi.

Nelle acque della Nuova Zelanda ci sono il pesce-cane tigre, il pesce spada a righe, grandi delfini e balene.

 

 

 

 

Popolazione

 

La popolazione indigena della Nuova Zelanda è composta dai Maori. Essa è una popolazione divisa in molte tribù, spesso in lotta tra loro, che formavano il popolo forse più evoluto di tutta l'Oceania. Nel 1642 le isole furono scoperte da un navigatore olandese ma fu con l'esploratore inglese James Cook che iniziò la forte emigrazione e colonizzazione britannica. Vi furono scontri molto forti con i Maori che difendevano le loro terre, ma gli europei considerarono loro quel territorio occupato distruggendo quasi interamente la popolazione indigena.

Attualmente vi sono circa 300.000 Maori reduci che vivono esclusivamente nell'isola del nord e circa 3 milioni di emigrati europei.

 

Le città principali sono anche i principali porti della Nuova Zelanda: Wellington, la capitale sullo stretto di Cook e Auckland, la città più popolata e centro di affari e commerci.

 

Economia e politica

 

La Nuova Zelanda è stato un territorio appartenente all'ex impero coloniale inglese ed oggi è uno stato indipendente che fa parte del "Commonwealth", la comunità delle nazioni che furono colonie dell'Inghilterra. Per questo motivo il suo capo dello stato è la Regina della Gran Bretagna qui rappresentata da un Governatore. Vi è una Camera dei rappresentanti con potere legislativo ed un Consiglio esecutivo.

 

La principale attività economica della Nuova Zelanda è l'allevamento del bestiame e la produzione di: carne, latte, formaggi, pellami e lavorazione della lana. Si allevano per la maggior parte ovini e bovini. Il settore della pesca è anche ben sviluppato.

Vi è una agricoltura abbastanza sviluppata che produce frumento, orzo, mais, patate e tabacco e molti frutti ed agrumi.

Forte è la produzione di legname che si ricava dai 2/5 del territorio che è formato da boschi.

 

Le industrie più sviluppate sono quelle legate alla trasformazione dei prodotti dell'allevamento e dell'agricoltura e pesca.

Il commercio con l'estero è vitale per l'economia della Nuova Zelanda. Dai suoi porti ed aeroporti partono, per tutta l'Asia ed il mondo intero, i prodotti tipici della sua economia: carni, lane e legname.

Anche il turismo, soprattutto dall'Asia, è molto sviluppato. I molti parchi naturali preservano gli splendidi paesaggi di questa terra