Albania "La Terra delle Aquile"

Ernest Koliqi
Un padre della letteratura albanese

Biblio - Biografia
1962 - 1973


1962    Traduce in italiano con note illustrative da Lahuta e Malcís (Il liuto delle Montagne) di Fishta il Canto XXVI: Koha e re (Tempo nuovo).

1963     Pubblica Antologia della lirica albanese, opera dove per la prima volta si presentano in una lingua europea le traduzioni e le migliori liriche dei migliori autori albanesi anziani e giovani, e qui è d'obbligo citare in particolare quelli del Kossovo per la loro affermazione in Europa.
Ristampa
Shtatë pasqyrat e Narçizit (Gli specchi di Narciso), che già aveva pubblicato nel 1936 nel giornale Gazeta Shqiptare  stampato a Bari in lingua albanese, ove si presentano sette pezzi di prosa poetica che descrivono magistralmente la spiritualità dello scrittore.

1965     Vede la luce "Albania", una monografia in italiano, pubblicata in Enciclopedia dei popoli d'Europa, di Milano.
E' la prima volta che una enciclopedia presenta obiettivamente e con dovizia di particolari, una larga visione dall'Albania in visione geografica, letteraria e storica. Sono 160 pagine con molte fotografie di regioni, scorci di paesi, di costumi e personalità.

1969     Il 4 maggio scompare l'amata consorte Vangjelija, braccio destro in ogni sua attività. La sua dipartita gli causa una mancanza insostituibile e forse, accelera, anche la sua morte.

1970     Ristampa il poemetto Symfonija e Shqipeve (La sinfonia delle aquile), pubblicato la prima volta nella Gazeta Shqiptare di Bari nel 1936.
Il contenuto dell'opera ha per argomento l'esaltazione del tempo passato della stirpe albanese.
Questo lavoro verrà tradotto in inglese nel 1972 dal giovane poeta e scrittore
Anesti Andrea.

1971     Traduce in italiano da Lahuta e Malcís l'episodio di Marash Uci (Canti XII - XIII - XIV e XV) con una introduzione e note esplicative.

1972     Realizza il volume di Saggi di letteratura albanese, (Firenze). E' una buona raccolta di saggi e conferenze elaborate nel corso di vari anni.

1973     Continua a tradurre in italiano la Lahuta e Malcís, questa volta l'episodio di Oso Kuka (Canti II - III - IV e V)   

Ernest Koliqi
Un padre della letteratura albanese