gommoni e gommonautiItalia-Croazia 97Le avventure dell'Adventure ClubResoconti gommonautici homepagehomepage

Le avventurose storie dell'Adventure Club di Foggia - 5° RAID DELLA PACE "ITALIA-CROAZIA" 25-30 aprile 1997:

Luoghi

Split (Spalato)

Città dal fascino particolare, intrisa di storia e cultura millenaria, è situata nella parte centrale della costa adriatica orientale. E' il centro economico ed amministrativo della Dalmazia Centrale, con circa 200.000 abitanti.Di notevole importanza è il Palazzo di Diocleziano, uno dei più importanti edifici in Europa dal punto di vista culturale ed architetturale. All'interno delle mura del Palazzo, è possibile trovare altri edifici storici e culturali. Inoltre, numerosi musei, il Teatro Nazionale, chiese antiche ed altri siti archeologici rendono Split un'importante attrazione culturale.

Split è un porto commerciale, con un aeroporto internazionale e servizi di traghetto regolari con le isole vicine, l'Adriatico settentrionale e meridionale, l'Italia e la Grecia.Split è anche sede universitaria ed ospita numerose istituzioni scientifiche.

Milna (Isola di BRAC)

L'Isola di Brac (Brazza), per estensione la terza della Dalmazia, è separata dal continente dal Canale di Brac. Il paesaggio dell'isola è carsico calcareo con crepacci, fosse, vallette e valli ma anche coperto da ampie pinete, vigneti ed oliveti ed è circondato da un mare limpidissimo e da dieci chilometri di spiagge di sabbia e ciottoli. Sull'isola di Brac si trova tutto: dalle vecchie trattorie ad eleganti ristoranti, dalle modernissime discoteche ai tranquilli night club. Un vero paradiso per turisti di ogni genere.

La città di Milna si trova sulla costa occidentale dell'isola, all'interno di un profondo porto naturale protetto da tutti i venti, ad eccezione della piacevole brezza estiva proveniente da ovest. Per questo Milna è il miglior porto naturale dell'isola ed è sede dell'ACI MARINA. Da visitare la chiesa barocca di Our Lady of Annunciation, costruita nel 1783. Il suo modesto aspetto esterno inganna i visitatori, che invece possono trovare all'interno arte e oggetti preziosi.

Vis

L'isola di Vis (Lissa), situata lontana dalla terraferma, è nota per le bellezze naturalistiche e per il suo forte ceppo di pescatori e naviganti. Vis offre molto al turista anche dal punto di vista culturale. I Greci che vi fondarono una colonia nel IV secolo a.C. vi piantarono la vite e la palma, ma non tralasciarono di costruirvi un teatro, i cui resti si possono ancora ammirare nell'omonimo capoluogo dell'isola.

Nel Cinquecento vi fu fondato un convento francescano e il periodo rinascimentale è attestato anche da numerose, eleganti abitazioni.

Hvar

L'Isola di Hvar, conosciuta in italiano come isola di Lesina, è per grandezza la quarta isola dell'Adriatico.
E' l'isola dei vigneti, degli oliveti e della lavanda. L'isola delle mille sorgenti di acqua fresca e del limpido mare color cobalto. E' anche l'isola più soleggiata dell'Adriatico, ma è possibile trovare un pò d'ombra sotto qualcuno dei suoi olivi centenari.
La città di Hvar, il punto più facilmente accessibile dell'isola, giace in un vasto porto orientato verso Sud-Ovest, protetto dalle isole Paklinski o Pakleni.

Per questo motivo la città è stata sempre una tappa importantissima sulle linee di navigazione Adriatica. Ed ancora oggi è il porto più notevole nella navigazione costiera fra le isole.

Hvar è una città monumento: notevole è la Piazza cittadina, la più grande e più bella piazza della Dalmazia, sulla quale domina la cattedrale di Santo Stefano col suo campanile rinascimentale. Vi sono anche un antico teatro comunale fondato nel 1612 (il primo in tutta l'Europa) e l'antica tesoreria che conserva parecchi dipinti di pregio. Ben conservata è la torre campanaria del Palazzo Ducale, nonchè la monumentale Loggia veneziana cinquecentesca.
Ma Hvar non si limita solo ai suoi monumenti. A Hvar troviamo nuovi alberghi, appartamenti, spiagge, ristoranti, caffè che già da quasi un intero secolo riflettono lo splendore di un centro turistico mondano.

Stari Grad (Isola di HVAR)

Stari Grad giace in fondo a una baia lunga 6 chilometri, sul posto in cui sorgeva la greca Pharos e più tardi la romana Pharia.
Le vestigia delle mura di cinta greche si sono conservate per una lunghezza di 11 metri. Notevole il castello cinquecentesco del poeta Petar Hektorovic' con la caratteristica peschiera ad arcate. Da visitare anche la Chiesa parrocchiale di Santo Stefano, la cui costruzione cominciò nel 1605 sul posto della precedente omonima chiesa, dove è possibile ammirare il fonte battesimale del precedente tempio e un bellissimo trittico di Francesco da Santacroce.

La cittadina è raggiungibile via terra, seguendo la strada Hvar - Brusje - Grablje - Selca - Stari Grad, o via mare, partendo dal porto di Hvar e percorrendo circa 40 miglia, navigando lungo la costa meridionale verso Punta Pellegrin, estremo punto occidentale, nel canale fra Hvar e l'isola di Sveti Klement. Fra le tante belle baie che si incontrano, merita menzione Parja nel cui approdo si apre la grotta preistorica Markova Spilja.

Jelsa (Isola di HVAR)

Jelsa sorse nel XIV secolo quale porto del villaggio di Pitve. Qui dominano i pioppi, fenomeno eccezionale per le isole dalmate.

Entrando nella città si sente subito la freschezza dei boschi da ambo le sponde della baia.
A prima vista Jelsa sembra una cittadina nuova. Le case sulla riva non hanno le tipiche facciate di pietra patinate dal tempo, nè presentano forme tipiche, rivelando invece il XIX secolo, epoca di grande fioritura della marineria e di prosperità. Un pò alla volta tuttavia, si scopre anche il lontano passato. I monumenti antichi se ne stanno celati: in Piazza Sv. Ivan si susseguono le case costruite dal XVI secolo in poi; a oriente della piazza ci sono case del XVI/XVIII secolo, fra cui si distingue la casa dei conti Kacic Dimitri. Vi è poi la chiesa parrocchiale, menzionata già nel 1331 e fortificata nel 1535, ma la facciata moderna e il campanile della fine del XIX secolo hanno rovinato il magnifico aspetto rinascimentale della fortezza.

Nel sito dell'Adventure Club FoggiaCroazia - informazioni utili per la navigazione