Nell'ambito della Riforma dei Conservatori e del passaggio degli stessi alla gestione del Ministero dell'Università, è stato attivato a partire dall'anno accademico 2000-2001 il nuovo

Corso di Musicologia

Il corso attivato, in analogia con la riforma universitaria, è stato strutturato in un triennio di Musicologia, seguito da un biennio articolato in diversi indirizzi: Musicologia, Beni musicali (audiovisivi, etnomusicologici, librari, organologici), Gestione delle attività musicali.

ISCRIZIONI 

In attesa che il Ministero, in sede di applicazione della riforma, comunichi indicazioni sull'attivazione del nuovo corso anche per l'anno accademico 2002-2003, rimangono aperti i termini per le iscrizioni al Corso di Musicologia, che si possono effettuare presso la segreteria del Conservatorio.

INSEGNAMENTI ATTIVATI

Didattica della storia della musica* 
Discografia e videografia musicale (prof. Roberto Giuliani)
Estetica (prof. Enrico Cavallotti)
Etnomusicologia (prof. Sandro Biagiola)
Informatica musicale (prof. Riccardo Bianchini)
Legislazione dello spettacolo e dei beni musicali (prof. Gianandrea Polazzi)
Lettura della partitura I (con elementi di strumentazione e trascr.) (prof. Riccardo Giovannini)
Lettura della partitura II (prof. Gino Nappo)
Lingua francese (prof.ssa Gabriella D'Alessio)
Lingua inglese I (prof.ssa Flaminia Biagetti)
Lingua inglese II (prof.ssa Flaminia Biagetti)
Lingua tedesca (prof.ssa Gabriella D'Alessio)
Metodologia della critica musicale (prof. Lorenzo Tozzi)
Organologia e iconografia musicale (prof. Antonio Marcellino)
Strumenti e metodi della ricerca musicologica (prof. Roberto Giuliani)
Sociologia delle comunicazioni di massa (prof. Federico Del Sordo)
Sociologia della musica (prof. Federico Del Sordo)
Storia dei sistemi produttivi musicali (prof.ssa Bianca Maria Antolini)
Storia e storiografia della musica delle civiltà antiche (prof. Sandro Biagiola)
Storia e storiografia della musica dell'età moderna I (prof. Lorenzo Tozzi)
Storia e storiografia della musica del Novecento e contemporanea (prof. Roberto Giuliani)
Tecniche compositive I (prof. Luciano Pelosi)
Tecniche compositive II (con esercitazioni di analisi) (prof. Luciano Pelosi)
* mutuato dall'omonimo insegnamento del corso di diploma in Didattica della musica.

Per il prossimo anno accademico è inoltre prevista l'attivazione dei seguenti insegnamenti:
Acustica musicale
Basso continuo
Biblioteconomia musicale (con esercitazioni di catalogazione)
Estetica della musica
Lettura della partitura III
Linguistica italiana
Storia della musica per danza e del balletto
Storia e storiografia della musica medievale e rinascimentale
Storia e storiografia della musica moderna II
Tecniche compositive III (con esercitazioni di analisi)

È infine previsto un corso di introduzione alla lettura della partitura per studenti in possesso di diploma diverso da quello di pianoforte o di composizione.

ACCESSO 

L'accesso è previsto per candidati in possesso del compimento medio o superiore del corso decennale di strumento o di composizione, o del quinquennio della scuola sperimentale di composizione, o del diploma di canto, o del diploma di strumento di corso non decennale; il titolo di conservatorio deve essere congiunto al diploma di maturità di scuola secondaria superiore. Oltre ai sopracitati titoli, è previsto un esame orale di ammissione volto a valutare la preparazione musicale e generale del candidato e le sue motivazioni a intraprendere gli studi musicologici.

PIANI DI STUDIO

Gli studenti possono presentare piani di studio personalizzati, da sottoporre all'approvazione del Consiglio di corso; all'interno degli stessi piani, gli studenti potranno chiedere il riconoscimento di esami corrispondenti svolti presso le università.

FREQUENZA

La frequenza è concentrata di massima in due/tre giorni settimanali (martedì mercoledì e giovedì nell'anno accademico 2001-2002).

INFO

Per informazioni gli interessati possono rivolgersi al coordinatore del corso, prof. Roberto Giuliani, all'indirizzo: giulianiroberto@tin.it.

ATTIVITÀ

In collaborazione con l'ISMEZ e grazie al contributo del Ministero per i Beni e le attività culturali, è stato avviato il progetto per la catalogazione informatizzata e la costituzione della banca dati del fondo di libretti "Manuel Carvalhaes", le cui informazioni confluiranno nel Sistema Bibliotecario Nazionale (SBN). Il fondo, acquistato nel 1927 per la biblioteca del conservatorio dal Ministero per la Pubblica istruzione, da allora non era mai stato schedato, pur essendo uno dei più importanti e ampi esistenti al mondo (al termine del lavoro sono previste oltre 25.000 schede). 
Un gruppo di studenti, provenienti dai corsi di musicologia del Conservatorio di Roma, dell'Università della Calabria e dell'Università di Lecce, è stato a tal fine selezionato, ha seguito un corso di schedatura appositamente organizzato in collaborazione con l'ICCU, e ha ottenuto l'assegnazione di una serie di borse di studio per l'effettuazione della catalogazione.

È in corso di organizzazione uno stage relativo all'attività di catalogazione automatizzata per il trattamento dei documenti audiovisivi, da svolgersi presso la Discoteca di Stato di Roma. 
Sono previste collaborazioni con la RAI-Radiotelevisione Italiana, sempre per la documentazione degli audiovisivi, oltre ad attività presso lo studio di registrazione del conservatorio e a tirocini con enti di produzione musicale.

Durante l'anno accademico 2000-2001 è stata tenuta una serie di conferenze di Sociologia della musica (Massimo Canevacci, Soundscape. Per un'etnografia dell'ascolto; Enrica Tedeschi, Colori. L'immaginazione musicale; Paolo Prato, La scatola sonora: il ruolo della fonografia nella società; Felice Liperi, Pensieri e parole: testi e contesti della canzone italiana dal dopoguerra ad oggi), oltre a un incontro dedicato all'analisi schenkeriana da Giorgio Sanguinetti. Durante l'anno accademico 2001-2002 sono stati tra l'altro organizzati il seminario di Vesa Matteo Piludu "Samba da Minha Terra". L'identità nazionale brasiliana e il samba, la bossa nova, il tropicalismo, e la presentazione del volume Traité complet de l'art du chant en deux parties (1872) di Manuel Garcia, nuovamente pubblicato a cura di Stefano Ginevra.

Il Corso di Musicologia nel 2000 ha patrocinato il 2° Festival internazionale di musica Domenico Zipoli (Prato, 18 novembre - 8 dicembre 2000) e il 2° Incontro internazionale di studi su Zipoli (25 novembre 2000), e ha partecipato, con la cattedra di Storia e storiografia della musica del Novecento e contemporanea e in collaborazione con la Federazione CEMAT e con Musica per Roma, alla rassegna Con Luigi Nono. 

Nel 2001 il corso ha collaborato con l'Università degli Studi "Tor Vergata" di Roma, l'ISMEZ e l'Istituto Storico Germanico di Roma - Sezione musica, alla realizzazione del Convegno internazionale Il libretto d'opera italiano. Stato delle ricerche e prospettive di studio (Roma, 2-3 marzo 2001), cui hanno preso parte: Lionello Cammarota (Cons. "S. Cecilia"), Markus Engelhardt (Ist. Storico Germanico), Agostino Ziino (Univ. Roma "Tor Vergata"), Daniela Goldin Folena (Univ. Padova), Paola Besutti (Univ. Lecce), Johannes Streicher (Cons. Bolzano), Roberto Giuliani (Cons. "S. Cecilia", Univ. Lecce), Guido Salvetti (Cons. Milano), Annalisa Bini (Acc. Naz. di Santa Cecilia), Marco Capra (CIRPEM di Parma), Albert Gier (Universitaet Bamberg), Philip Gossett (University of Chicago), Francesco Izzo (New York University), Christian Kelnberger (Universitaet Bonn), Aldo Nicastro (Roma), Cesare Orselli (Cons. Firenze), Francesco Paolo Russo (Univ. della Calabria), Andrea Toschi (Il Teatro della Memoria), Patrizia Veroli (Roma), Teresa M. Gialdroni (Cons. Pesaro), Martina Grempler (Ist. Storico Germanico), Sonia Teramo (ISMEZ), Blanca Cortazar (Milano), Giuseppe Montemagno (Université de Paris IV), Sylvia Tschoerner (Innsbruck), Claudia Celi (Acc. Naz. di Danza), Saverio Franchi (Cons. Perugia), Giancarlo Rostirolla (Univ. Chieti). 

Sempre nel 2001, con la collaborazione dell'Assessorato alle Politiche culturali del Comune di Roma, il corso di Musicologia con la sua cattedra di Sociologia della musica ha organizzato la giornata di studio 2001. Odissea nel suono. Il musicista nel mare globalizzato degli oggetti musicali (9 novembre), cui hanno preso parte: Maria Luisa Maniscalco (Univ. Roma Tre), Lorenzo Tozzi (Cons. "S. Cecilia"), Felice Liperi (Univ. Udine), Alessandro Sbordoni (Ass. Nuova Consonanza), Maria Immacolata Macioti (Univ. Roma "La Sapienza"), Luigi Pieraccioni (Ist. Tagliacarne), Fabio De Nardis (Univ. Lecce), Paolo Pietrangeli (Regista Maurizio Costanzo Show), Luisa Valeriani (Univ. Roma "La Sapienza"), Angela Costantino (Univ. Roma "La Sapienza"), Ernesto Assante (La Repubblica), Federico Del Sordo (Cons. "S. Cecilia", Univ. Roma "La Sapienza"), Raul Meloncelli (Univ. Roma "La Sapienza"), Roberto Giuliani (Cons. "S. Cecilia", Univ. Parma), Paolo Prato (Blu Sat 2000), Francesco D'Amato (Univ. Roma "La Sapienza"), Roberto Danova (21st Generation, London), Gino Castaldo (La Repubblica), Massimo Canevacci (Univ. Roma "La Sapienza"), Enrica Tedeschi (Univ. Roma Tre).