A SPASSO  PER  DUBLINO                                                                           

Cliccate  sulle foto per ingrandirle  e sulle  didascalie per maggiori informazioni

Dublino è una città  veramente a misura d'uomo.
Essa unisce al dinamismo cittadino il calore e la simpatia di un piccolo centro. Dublino si può tranquillamente girare a piedi e oltre ai classici itinerari storico-culturali, si possono anche seguirne altri un tantino personalizzati come quello che mi appresto a consigliarvi. Per lo shopping è nota Grafton street lungo la quale si affacciano i grandi magazzini Brown Thomass e Switzer's. Acquistare è un piacere anche per la cordialità dei negozianti, ottimi gli acquisti d'abbigliamento, e dolciumi. 
L'arteria principale è O'Connell street, perpendicolare al corso del fiume Liffey. Lungo la riva si trovano splendidi edifici, come il palazzo di Giustizia e la Dogana . Ma il monumento più famoso di Dublino è il Trinity College . E' bello anche solo vedere i via vai dei giovani studenti e scoprine molti connazionali. Proseguite sempre  lungo il liffey attraversate l'Half Penny  bridge  e andate al quartiere di Temple Bar la trastevere di dublino dove tra i vicoli si scoprono personaggi buffi ,cordiali, artisti, locali tipici e tanta musica . Da non  perdere il parco di Saint Stephen 's Green, la più vasta piazza di Dublino che ospita laghetti e giardini, monumenti e sculture,e che nei momenti di pausa si riempie di impiegati e lavoratori che immergendosi nel verde recuperano la loro sana tranquillità, e poi il Botanic Garden e gli innumerevoli giardini e giardinetti pubblici disseminati per la città ; e cosa dire dei pubs e dei vari locali con musica dal vivo e tanto altro che animano le serate, non avrete modo di annoiarvi. Da non dimenticare anche le riservate e tranquille tea-rooms, dove si può gustare una deliziosa tazza di tea o caffè accompagnate da paste fresche. Comunque il bello di Dublino e anche il semplice sedersi su un panchina sentire esibirsi un musicista di strada e guardare un cielo che dal blu passa al grigio disegnato di bianco dal volo dei gabbiani eterni pendolari dal fiume all'oceano che col suo odore salmastro inebria la città intera. 

JAMES JOYCE

THE BOOKOF
      KELLS

  THE LONG
     ROOM

THE TEMPLE
BAR

THE LIFFEY

IRISH WRITERS

GRAFTON STREET
click for the top page

"WEB SITE CREATED BY CAROL REDMOND ALL RIGHTS RESERVED"