Parrocchia S. Maria del Soccorso

Quaresima 2001: "Ripartire da Cristo"

"Contempliamo il volto di Cristo!" (Giovanni Paolo II)

Indietro

"E voi, chi dite che io sia?" continua a chiederci Gesù. Solo i Vangeli possono aiutarci a rispondere a questa domanda, perchè ci presentano la testimonianza di coloro che hanno visto e incontrato il Signore e ci hanno comunicato la loro fede, perchè anche noi potessimo credere e avere una gioia piena. (cfr. 1 Gv. 1, 1-4).

...per conoscere, amare, seguire meglio Gesù Cristo

01.    Gesù Cristo prende tempo per stare con i suoi amici (Gv. 1, 35-39)

02.    Gesù Cristo chiama gli uomini a vivere gli uni per gli altri (Gv. 13, 1-20)

03.    Gesù Cristo condivide ogni gioia, ogni sofferenza umana (Gv. 2, 1-11)

04.    Gesù Cristo pensa sempre a chi è tagliato fuori (Lc. 15, 4-7)

05.    Gesù Cristo va insieme con tutti, senza pregiudizi (Mc. 2, 14-17)

06.    Gesù Cristo ci spinge a guardare sempre avanti (Lc. 4, 43-44)

07.    Gesù Cristo spende tutto il suo tempo per gli altri (Mc. 3, 7-10)

08.    Gesù Cristo va in cerca dei poveri (Lc. 14, 15-24)

09.    Gesù Cristo soffre vedendo coloro che non hanno nessun ideale nella vita (Mc. 6, 32-34)

10.    Gesù Cristo ci dona lo spirito di amicizia (Gv. 13, 34-35)

11.    Gesù Cristo riunisce tutti e ci conosce personalmente (Gv. 10, 11-16)

12.    Gesù Cristo ha del filo da torcere con i suoi discepoli e con noi (Mt. 20, 20-28)

13.    Gesù Cristo è abbandonato dai suoi amici ed alle volte da noi (Mc. 14, 43-50)

14.    Gesù Cristo ci domanda di essere fedeli, ma ci lascia liberi (Gv. 6, 66-71)

15.    Gesù Cristo vuole che le difficoltà si chiariscano insieme e che ci si perdoni (Mt. 16, 15-18)

16.    Gesù Cristo prende tempo per distendersi e per discutere (Lc. 10, 38-42)

17.    Gesù Cristo fa di noi dei pescatori di uomini (Lc. 5, 8-11)

18.    Gesù Cristo diventa nostro liberatore con la sua morte in croce (Gv. 12, 24-33)

19.    Gesù Cristo vive in te e nei tuoi fratelli e ci unisce tutti a lui (Gv. 15, 5-8)

20.    Gesù Cristo è dove ci si riunisce nel suo nome (Mt. 18, 19-20)

21.    Gesù Cristo è in ogni nostro fratello (Mt. 25, 34-40)

22.    Gesù Cristo non fa differenze (Lc. 13, 23-29)

23.    Gesù Cristo ci dona lo spirito d'amore per fare dell'umanità divisa un popolo nuovo (Gv. 14, 24-26)

24.    Gesù Cristo viene a casa nostra per portare la gioia e la salvezza (Lc. 19, 1-10)

25.    Gesù Cristo ci dà lo spirito d'amore per rinascere a vita nuova (Gv. 3, 1-16)

26.    Gesù Cristo è vicino a noi nelle difficoltà, anche quando sembra assente e lontano (Mc. 5, 35-41)

27.    Gesù Cristo desidera dialogare con noi ed aprirci all'incontro personale con Lui (Gv. 4, 1-26)

28.    Gesù Cristo ci insegna a dire grazie (Lc. 17, 11-19)

29.    Gesù Cristo si offre a noi come pane di vita (Gv. 6, 48-58)

30.    Gesù Cristo ci riunirà per una vita nuova (Mc. 14, 22-25)

   Leggi queste pagine lentamente, non più di una alla volta: sono la tua vita e quella degli altri: sono il Cristo Gesù che ti accoglie, ti illumina, ti accompagna, ti ama, ti libera per amare.

PER UN TEMPO DI PREGHIERA PERSONALE

Fermati

Crea uno spazio di silenzio intorno a te. Lascia davanti al Signore le tue preoccupazioni e ora decidi di regalare al Signore questo tempo preciso. Mettiti in relazione con il Signore, con un atteggiamento di fede, di ascolto, di amicizia, di disponibilità. Come Maria.

Invoca lo Spirito

Domanda al Signore di donarti il Suo Spirito, perchè scenda su di te, ti aiuti a capire e a vivere la Sua Parola, ti insegni a pregare. Puoi usare anche un'invocazione allo Spirito Santo (vedi sotto).

Leggi la Parola di Dio

Mettiti in ascolto di un brano del Vangelo. Leggi attentamente, senza fretta. Osserva nel brano le persone, le loro azioni, gli atteggiamenti. Contempla il volto di Cristo. Chiediti:

- che cosa mi dici, o Signore, qui e ora?

- che vuoi da me, o Signore, qui e ora?

Prega

- Fissa lo sguardo del cuore su Gesù, che qui e ora ti ama, ti parla, ti rivela il Padre, illumina la tua strada. Ringrazia, adora, invoca il Signore

- Intercedi per i fratelli: "Davanti a te, Signore, mi ricordo di... e mi impegno per..."

- Prega il Padre Nostro. Puoi continuare pregando le Lodi o i Vesperi, oppure il S. Rosario.

Concludendo, domanda al Signore di bene-dirti e di essere bene-dizione per gli altri: "Il Signore ci benedica e ci protegga, faccia splendere il Suo volto su di noi e ci conceda la pace".

Antica "Sequenza" allo Spirito Santo

Vieni, Spirito Santo / manda a noi dal cielo / un raggio della Tua luce

Vieni Padre di poveri / vieni datore dei doni / vieni luce dei cuori

Consolatore perfetto / ospite dolce dell'anima / dolcissimo sollievo

Nella fatica, riposo / nella calura, riparo / nel pianto, conforto

O luce beatissima / invadi nell'intimo / il cuore dei tuoi fedeli

Senza la Tua forza / nulla è nell'uomo / nulla è senza colpa

Lava ciò che è sordido / bagna ciò che è arido / sana ciò che sanguina

Piega ciò che è rigido / scalda ciò che è gelido / drizza ciò che è sviato

Dona ai tuoi fedeli / che in te confidano / i tuoi santi doni

Dona virtù e premio / dona morte santa / dona gioia eterna.

Invocazione dello Spirito (Carlo Maria Martini)

Signore, noi ti ringraziamo perchè ci raduni ancora una volta alla Tua presenza, ci raduni nel tuo nome. Signore, tu ci metti davanti alla Tua Parola, quella che Tu hai ispirato ai Tuoi profeti: fa' che ci accostiamo a questa Parola con riverenza, con attenzione, con umiltà; fa' che questa Parola non sia da noi sprecata, ma sia accolta in tutto ciò che essa ci dice.

Noi sappiamo che il nostro cuore è spesso chiuso, incapace di comprendere la semplicità della Tua Parola. Manda il Tuo Spirito in noi perchè possiamo accoglierla con verità, con semplicità, perchè essa trasformi la nostra vita.

Fa', o Signore, che non resistiamo, che la Tua Parola penetri in noi come spada a due tagli, che il nostro cuore sia aperto ad essa e che la nostra mano non vi resista, che il nostro occhio non si chiuda, che il nostro orecchio non si volga altrove, ma che ci dedichiamo totalmente a questo ascolto. Te lo chiediamo, o Padre, in unione con Maria, per Gesù Cristo nostro Signore.

L'incoraggiamento del Papa

"Sì, carissimi fratelli e sorelle, le nostre comunità cristiane devono diventare autentiche "scuole" di preghiera, dove l'incontro con Cristo non si esprime soltanto in implorazione di aiuto, ma anche di rendimento di grazie, lode, adorazione, contemplazione, ascolto, ardore di affetti, fino ad un vero "invaghimento" del cuore. Una preghiera intensa, dunque, che tuttavia non distoglie dall'impegno nella storia: aprendo il cuore all'amore dei fratelli e rende capaci di costruire la storia secondo il disegno di Dio" (Papa Giovanni Paolo II, Novo Millennio Ineunte, n° 33)