Domanda: "Arnold, ci sono delle voci che dicono che tu sia uno da tenere d'occhio a Hollywood?"

Arnold: "Spero che la mia carriera vada in crescendo. Non avrei mai pensato che mi sarei trovato qui negli Stati Uniti. Pensavo che sarei avrei continuato a fare teatro, ma poi sono venuto a New York per fare una rappresentazione teatrale (Salome) e un regista mi ha visto e mi ha chiesto di fare un film (1492) e quindi un altro e poi un'altra rappresentazione e poi ancora altri film. Così sta andando bene! Sta tutto nel scegliere il progetto giusto. Ci sono molti film in giro e penso che dipenda tutto dal scegliere le parti giuste. Penso che questa sia la parte giusta per compiere il prossimo passo."

Domanda: "In Progeny sei nello schermo in quasi tutte le sequenze. Chi è Craig Burton, qual è la sua storia?"


Arnold: "Craig Burton è un medico, che si è appena trasferito in una casa da sogno con la sua adorabile moglie e tutto sta andando bene, lei annuncia che stanno per avere un bambino e le cose non potrebbero andare meglio e poi iniziano gli strani incubi e Craig Burton, fino agli ultimi 10 minuti del film, pensa di essere pazzo perché nessuno crede a cosa lui pensa che stia succedendo. Che c'è stato qualche genere di rapimento da parte degli alieni. Così Craig Burton è semplicemente un uomo sincero e onesto, che vuole fare la cosa giusta per sua moglie, ma è contro tutti quelli che gli stanno intorno, che pensano che lui sia fuori di testa. Effettivamente potrebbe essere così. Infatti, penso che una delle cose migliori che il nostro regista ha fatto è rendere tutto molto ambiguo e farti pensare: il Dr. Burton è pazzo? Forse la gravidanza di sua moglie è normale? Si, lei ha strani sogni e strane fantasie, ma [lo dice con un sorriso cattivo] noi tutti le abbiamo. Così, lui potrebbe benissimo star sognando tutto questo. Potrebbe benissimo essere pazzo, ma ottiene la conferma della quale ha bisogno verso la fine."

Domanda: "Tu credi a queste cose?"

Arnold: "Non ci sono alieni nello spazio. Gli unici alieni che possano esistere stanno dirigendo i grossi studi cinematografici qui a Los Angeles!"


 

Torna al menù

Torna a Speciale Arnold Vosloo

Tutte le immagini e l'intervista sono prese dal DVD americano (regione 1) di "Progeny": © 1999 Sterling Home Entertainment.
© 1999-2000 Rita Carla Francesca Monticelli